Una piccola renna

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Illustrator Patrizia Kovacs

C’era una volta  di tanto, tanto tempo fa,  un piccolo villaggio, così piccolo che aveva solo tre case e un fienile.

Erano famiglie con brave donne e uomini lavoratori, e tanti bambini,  tutti molto poveri, ma invece di aiutarsi l’un l’altro, litigavano ogni giorno per ogni cosa: uno era il proprietario del fienile, e una dell’unica mucca e uno era il contadino che aveva tre galline. Il proprietario della mucca voleva mettere il suo animale nel fienile, per scaldarlo e farlo mangiare, e in cambio avrebbe dato un pò di latte, ma il proprietario del fienile voleva più latte in cambio, e dare meno fieno.  Entrambi volevano le uova fresche delle galline del contadino, ma questo voleva troppo latte, e voleva un posto nel fienile,  e così via; ogni giorno queste persone litigavano, e le mogli litigavano insieme a loro.

-E i bambini? – chese la piccola Gemma un pò triste perchè non poteva sopportare i litigi.

-I bambini fanno quello che insegnano i genitori – rispose la nonna, -e anche loro litigavano per ogni sciocchezza.

Quell’anno era stato molto duro, le tre famiglie non avevano quasi nulla da mangiare e invece di dividere il poco a disposizione, litigavano ancora di più. Era la vigilia di natale e aveva iniziato a nevicare,  e i figli del contadino guardavano incantati fuori dalla finestra lo spettacolo del bosco imbiancato, quando la più piccola gridò:

-C’è un animale fuori! –  Uscirono nel grande prato, nonostante il freddo gelido, magari potevano catturarlo e avrebbero avuto qualcosa da mangiare per il loro natale, ma quando arrivarono davanti all’animale si accorsero che era una bellissima, piccola renna, un cucciolo, che li guardava con grandi occhi spaventati; forse si era perso, e doveva essere davvero lontano dal suo branco perchè non si era mai vista una renna da quelle parti.

Anche le altre famiglie, curiose, erano uscite a vedere cosa stesse succedendo, ed ora erano tutti insieme a guardare il cucciolo di renna che sembrava affamato e infreddolito.

– E’ la renna di babbo natale! – dissero i bambini emozionati.

-Avrà fame? – disse una donna.  – E sicuramente avrà freddo – disse un’altra.

-Portiamolo nel fienile – dissero i bambini.

Insieme, entrarono nel fienile e, insieme, sistemarono la mucca, che ebbe un  po’ di fieno, accanto alla piccola renna, che ebbe anche il suo latte. La piccola renna li guardava con i suoi occhi quieti e dolcissimi ed era bello essere lì tutti insieme. I bambini si sedettero attorno a lei per coccolarla e le donne si sorrisero  l’un l’altra.

Il contadino allora decise di portare le poche uova e il vino rosso che aveva in casa per dividerlo con gli altri, e il proprietario della mucca portò il latte tiepido per i bambini; il proprietario del fienile portò il pane che la moglie faceva in casa, e per la prima volta mangiarono tutti insieme, parlando e ridendo come non avevano mai fatto, e quando venne la mezzanotte, e i bambini si erano ormai  addormentati accanto alla piccola renna , si guardarono e si sorrisero: era stata una bellissima vigilia di Natale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.