Facciamo sentire i nostri NO!

 

Oggi, 25 novembre è la giornata mondiale contro la violenza alle donne e noi vogliamo far sentire le nostre voci. Abbiamo chiesto di aiutarci a preparare un video per raccontare perchè abbiamo scritto una fiaba che parla di violenza di genere e abbiamo raccolto l’adesione di chi ha voluto prestare non solo la voce, ma anche il proprio volto per dire NO.

NO, non solo oggi, ma ogni giorno della nostra vita, dobbiamo dare voce al nostro sdegno per ogni forma di violenza contro le donne e contro i più deboli. Dobbiamo imparare la verità sull’amore perch’ chi fa del male in nome di un sentimento non c’entra niente con l’amore.

Grazie a Federica, bibliotecaria, ai piccoli Emma, 5 anni e Andrea 2 anni, adorabili , con le idee chiare e senza paura; cosi devono crescere gli uomini e le donne di domani, Rossella, mamma di Emma e Andrea e commessa, Eleonora, insegnante, Sergio vicepreside, e tutti i meravigliosi ragazzi della 5A del liceo Artistico Canova di Vicenza che hanno urlato tutti insieme per farsi sentire. 

Grazie a Patrizia la nostra illustrator, che ha fatto la voce narrante. Grazie sempre a Vittoria Grazi che ha interpretato la fiaba con i suoi bellissimi disegni.

Impariamo la verità sull’amore. Ognuno di noi può far sentire la propria voce!

L’uomo e la tartaruga, una fiaba metropolitana in concorso

Questa è una fiaba metropolitana, per i piccoli  certo, ma anche per i grandi, che troppo spesso, presi dai problemi e dallo stress della vita quotidiana, si dimenticano di fermarsi, e guardarsi intorno.

1154640_copertina_frontcover_icon140E’ la storia vera, di un uomo buono, che ha salvato una tartaruga dall’ignoranza, e dalla cattiveria dell’essere umano. E le ha regalato una vita migliore.   Perchè nessun animale è un oggetto”

 

 

 

Un mese intenso per noi di Fiabe, creativo e produttivo. Non ci siamo ancora fermate; la nostra nuova fiaba L’uomo e la tartaruga  partecipa al Concorso Fiction e Comics de Il mio libro; con i magici disegni metropolitani di Patrizia Kovacsillustrator, nuova arrivata  nel nostro gruppo di cacciatrici di sogni.

Per leggere le prime pagine della fiaba,  basta andare alla pagina de L’uomo e la Tartatuga

Un commento sarà davvero gradito.